Il registro Calabrese di Dialisi e Trapianto, come tutti i registri, non è uno strumento atto a giudicare l'operato dei Centri.
Esso è finalizzato ad una rilevazione demografica e ad operare controlli di qualità sui dati aggregati dei centri Calabresi.


Il programma REGDIAL non consente la duplicazione dei pazienti. Pertanto i pazienti trapiantati seguiti presso più Centri Calabresi vengono attribuiti al Centro che ha effettuato il trapianto ovvero al Centro di riferimento trapianti presso cui il paziente si potrebbe ricoverare in caso di necessità.


L'aggiornamento dei dati di tali pazienti è a carico del Centro Trapianti o del Centro di Riferimento. Situazioni particolari (pazienti di difficile attribuzione) vanno segnalate al Manager di Registro per trovare  una soluzione in sintonia con le finalità del Registro