DIRETTORE


Prof.ssa Francesca Mallamaci

Prof.ssa Francesca Mallamaci

Informazioni personali
Data di nascita: 16/11/1954
Telefono: +39.0965.397002
E-mail: francesca.mallamaci@ospedalerc.it

Istruzione e formazione
- Laurea in Medicina e Chirurgia (1978) conseguita presso l'Università di Messina con il massimo dei voti, lode e pubblicazione della tesi
- Abilitazione alla professione medico chirurgica conseguita nella seconda sessione relativa all anno 1977 (Novembre 1978) presso l’Università degli Studi di Messina;
- Iscrizione all’albo dell’Ordine dei Medici della Provincia di Reggio Calabria al n. 3288 dal 28/12/1978;
- Diploma di specializzazione in Nefrologia (Seconda Scuola) conseguito il 25/7/1983 presso L’Università degli Studi di Messina durata legale del corso di anni 4
- Specialista in Ipertensione arteriosa (Board Certified - European Society of Hypertension) dal 2001.
- Clinical Scientist (Renal and Transplantation Unit, Western Infirmary, Glasgow) (1981-1982)
- Formazione post-universitaria in Epidemiologia clinica (Erasmus University, Rotterdam) (1996). - MASTER courses of the Italian Society of Hypertension (1993-1997)
- Molecular Genetics  Course Rotterdam University (Summer School 1997)
- Epidemiology Course, ERA-EDTA Registry, Rome  2004
- High Quality in Nephrology Courses (1998-2005)
- Corso di formazione manageriale obbligatorio dell’azienda ospedaliera Bianchi-Melacrino-Morelli dal titolo “Il Sistema Premiante Aziendale” (ISSOS SERVIZI Global Consulting S. r. l.) 16 febbraio al 11 marzo 2010
- Corso di formazione manageriale obbligatorio dell’azienda ospedaliera Bianchi-Melacrino-Morelli dal titolo “La Valutazione Permanente del Personale” (ISSOS SERVIZI Global Consulting S. r. l.)  2010

Settore professionale
- Attuale Direttore dell’UO Complessa di Nefrologia, Dialisi e Trapianto del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi-Melacrino-Morelli” di Reggio Calabria.
- Dirigente I livello di Struttura Semplice per il Centro dell’Ipertensione e Trattamento delle Malattie Renali progressive nell’ambito dell’UO Complessa di Nefrologia dell’Azienda Ospedaliera “Bianchi -Melacrino- Morelli” (dal 1998).
- Idoneità Nazionale per Professore Ordinario di Nefrologia con graduatoria pubblicata il 12 febbraio 2014
- Professore a contratto presso le Scuole di Specializzazione in Nefrologia dell’ Università di Catania  (2014-2015).
- Assistente Nefrologo a tempo pieno presso l’unità di Nefrologia e Dialisi di Reggio Calabria (dal 23/04/1981 al 24/07/1981). Tale rapporto di lavoro è stato interrotto per dimissioni volontarie per potere effettuare un soggiorno di studio e di addestramento professionale nel trapianto renale. Tale soggiorno è stato svolto come Clinical Scientist presso la “Renal and Transplantation Unit”, Western Infirmary, Glasgow, UK  (dal luglio 1981 all’ottobre 1982);
- Autonomic Neuropathy Project collaborating scientist, MRC Blood Pressure Unit, Glasgow (luglio 1981-ottobre 1982);
- Assistente Nefrologo a tempo presso la Divisione di Nefrologia Dialisi e Trapianto di Reggio Calabria (1984-1993)
- Aiuto Nefrologo a tempo pieno presso la Divisione di Nefrologia Dialisi e Trapianto di Reggio Calabria (1993-1998)
- Ricercatore Associato presso la Commessa CNR-IFC Epidemiologia Clinica e Fisiopatologia delle Malattie Renali e dell’Ipertensione Arteriosa (dal 2009)
- Clinical Supervisor and Main Tutor of young fellows presso l’unità di ricerca “Epidemiologia Clinica e Fisiopatologia delle malattie Renali e dell’Ipertensione arteriosa” afferente all’Istituto di Biomedicina ed Immunologia molecolare “A. Monroy” del CNR di Reggio Calabria (2009-2014) e all’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR di Pisa (2014-tutt’oggi)
- Professore a contratto presso le Scuole di Specializzazione in Nefrologia delle Università di Messina e Palermo (fino al 2010)

Attività scientifica
Ha pubblicato oltre 600 lavori scientifici dei quali 243 pubblicati su riviste internazionali che adottano il sistema della peer- review e indicizzati su PUBMED. I suoi lavori sono stati citati 12778 volte. L’Impact Factor totale dei suoi lavori è superiore a 900.
In una delle sue aree di maggiore interesse scientifico, l’insufficienza renale cronica, la Prof. Mallamaci occupa il 19° posto in un ranking internazionale su questa condizione clinica creato e continuamente aggiornato dall’Università di Baltimora (EXPERTSCAPE- http://expertscape.com/ex/chronic+kidney+disease). In questo ranking, la Prof. Mallamaci è la seconda in assoluto in una analisi separata per sesso.
- Le aree di interesse sono ipertensione, complicazioni cardiovascolari dell’insufficienza renale, malattie renali progressive, epidemiologia delle malattie renali, genetica molecolare delle malattie renali e dell’ipertensione arteriosa;
- Hirsh index (un indice che pesa il valore globale dell’attività scientifica dei ricercatori): 61 (indici maggiori di 30 sono ritenuti “eccellenza scientifica”)
- E' tra i Top Italian Scientists di VIA-ACADEMY (http://www.topitalianscientists.org/top_italian_scientists_VIA-Academy.aspx)
- Contributi scientifici a congressi: E’ co-autrice di oltre 270 presentazioni ai congressi internazionali e di oltre 220 ai congressi nazionali. Ha effettuato oltre 58 letture a congressi internazionali ed oltre 140 letture a congressi nazionali. E’ stata inoltre invitata come relatore in molteplici Congressi internazionali ed istituti internazionali di alto prestigio come l’Istituto Reina Sofia di Madrid
- Prende parte attivamente ai progetti di ricerca nazionali e internazionali e supervisiona l’attività dell’Unità di Ricerca di “Epidemiologia Clinica e Fisiopatologia delle malattie Renali e dell’Ipertensione arteriosa” del CNR di Reggio Calabria
- Svolge attività di tutorato per i borsisti/specializzandi che operano nell’Unità Operativa di Nefrologia e l’aggregata Unità di Ricerca di “Epidemiologia Clinica e Fisiopatologia delle malattie Renali e dell’Ipertensione arteriosa” del CNR di Reggio Calabria
- Svolge attività di tutoraggio post laurea nell’ambito del Dottorato di Ricerca in “Ipertensione Arteriosa e danno d’organo correlato” (XXIV Ciclo) presso l’Università degli Studi di Catania- Policlinico Universitario – Dipartimento Assistenziale di Medicina e Cardiologia – Unità Operativa di Medicina Interna “F. Francavilla” (Direttore Prof. Pietro Castellino):
“Ipertensione Arteriosa e danno d’organo correlato” (XXV Ciclo) (gennaio-dicembre 2009)
“Medicina Sperimentale Clinica e Fisiopatologia Cellulare” (XXVI) (gennaio-dicembre 2010).
“Medicina Sperimentale Clinica e Fisiopatologia Cellulare" (XXVII Ciclo) (gennaio-dicembre 2011).
“Medicina Sperimentale Clinica e Fisiopatologia Cellulare" (XXVIII Ciclo) (gennaio-dicembre 2012).
- Presidente del Comitato Scientifico del Congresso Nazionale Sociatà Italiana di Nefrologia 2014
- Componente del Comitato Scientifico del Congresso Europeo di Nefrologia, Dialisi e Trapianto (ERA-EDTA) di Vienna 2016
- Componente del Comitato Scientifico del Congresso Europeo di Nefrologia, Dialisi e Trapianto (ERA-EDTA) di Madrid 2017
- E'stata inoltre formalmente invitata a rappresentare la Società Europea di Nefrologia, Dialisi e Trapianto (ERA-EDTA) ai Congressi della European Society of Paediatric Nephrology e dell’American Society of Nephrology del 2015

ResponsabilitÓ scientifica in progetti internazionali e nazionali
- Coordinatore Clinico del Progetto Internazionale “Lung Water by Ultra-Sound Guided treatment to prevent death and cardiovascular complications in high risk end stage renal disease patients with cardiomyopathy (LUST STUDY)” (dal 2012)
- Responsabile (Chair woman) del Working Group supportato dalla Società Europea di Nefrologia, Dialisi e Trapianto (ERA-EDTA) denominato EURECAm
- Coordinatore Clinico del Registro Internazionale EURECA-m (e attuale componente del Board Scientifico del Gruppo di studio EURECA-m) supportato dalla Società Europea di Nefrologia, Dialisi e Trapianto (ERA-EDTA).  Lo scopo del Registro è quello di individuare e validare la raccolta di fattori di rischio cardiovascolare tradizionali e non tradizionali in un campione rappresentativo di pazienti in dialisi in Europa (www.eurecam.eu)
- Corresponsabile del Progetto di Ricerca “Costituzione di un network multiregionale per la prevenzione della malattia renale e migliorare il management clinico del paziente nefropatico (Studio MAURO) (2006-2010)
- Clinical Investigator del progetto di ricerca finalizzata “SALUTE-CKD” (SALt lowering by Urine sodium self-measurement Trial in Chronic Kidney DiseasE) finanziato dal Ministero della Salute (dal 2011)
- Corresponsabile Clinico di Unità Operativa all’interno del progetto “Invecchiamento: innovazioni tecnologiche e molecolari per il miglioramento della salute nell’anziano” (PROGETTO BANDIERA) (2012-2014)
- Responsabile di Macroregione nell’ambito del Progetto “Guadagnare Salute” sponsorizzato dal Ministero della Sanità (2007-2009)
- Clinical Investigator del Progetto di Ricerca Finalizzata “Valutazione del rischio cardiovascolare nell'insufficienza renale cronica” finanziato dal Ministero della Salute (dal 2006).
- Principal Investigator dello studio ANSWER (A prospective, randomized, open, blinded endpoint, clinical trial to assess the renal and humoral effects of Sevelamer Carbonate in patients with chronic kidney disease and residual proteinuria despite best available treatment) in collaborazione con l’Istituto Mario Negri di Bergamo (dal 2015).

Attività manageriale (attività clinica)
Ha radicalmente riorganizzato la struttura del Day Hospital e degli Ambulatori e il Centro Regionale dell'Ipertensione Arteriosa nel momento in cui ha ricevuto l'incarico istituzionale di Responsabile dagli organi competenti. La popolazione afferente a questi Servizi è stimata essere di circa 1.5 milioni di individui. I punti salienti della riorganizzazione sono:
- L'attività dei servizi sopra menzionati è sempre stata elevata. Gli ambulatori supportano la degenza clinica nefrologica per i controlli periodici dei pazienti dimessi che nella quasi totalità dei casi sono a rischio clinico elevatissimo. La forza della riorganizzazione è consistita nello strutturare l'attività in ambulatori finalizzati alla patologia (uremia, progressione delle nefropatie croniche, glomerulonefriti ed altre malattie immunologiche ed ipertensione arteriosa).
- Un altro punto forte di questa iniziativa della Prof. ssa Mallamaci è stata l'introduzione parallela di AUDIT clinici e di questionari di Customer Satisfaction. Questi ultimi hanno dato importanti informazioni sull'efficacia dell'organizzazione e ancora supportano il management nel processo evolutivo di questa essenziale attività nell'ambito della Nefrologia. E' importante sottolineare che la flessibilità dell'organizzazione del Day Hospital, degli Ambulatori e del Centro Regionale dell'Ipertensione Arteriosa permettono un'efficace gestione delle eccezioni, per esempio quelle situazioni cliniche di grande complessità riferite dai Medici di Medicina Generale. Questi casi particolari hanno infatti una lista d'attesa estremamente contenuta e sono trattati come priorità assolute in quanto vengono evase nell'ambito di 24 ore o anche prima.
- Un altro punto di forza e di innovazione nell'attività manageriale della Prof.ssa Mallamaci è stato quello di organizzare l'attività clinica e di ricerca in maniera complementare.

La valutazione performance Direttore di UOC dell’OIV per l’anno 2015 è risultata pari a 100/100.
In conclusione l'efficacia del sistema che coniuga ricerca e assistenza è stata la base fondamentale per il potenziamento assistenziale e scientifico dell'Unità di Ricerca di "Epidemiologia Clinica e Fisiopatologia delle malattie Renali e dell'Ipertensione arteriosa" dell’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR di Pisa.

 

Settori di ricerca
Ipertensione arteriosa, complicazioni cardiovascolari dell'insufficienza renale, malattie renali progressive, epidemiologia delle malattie renali, genetica molecolare delle malattie renali e dell'ipertensione arteriosa.

Società scientifiche
- Socia (da almeno 20 anni)  della Società Italiana di Nefrologia (in regola con le quote di iscrizione).
- Componente del SAB (Advisory Scientific Board) della ERA-EDTA (Società Europea di Nefrologia Dialisi e Trapianto)
- Clinical European Coordinator per il Research Registry dell’European Renal and Cardiovascular medicine (EURECA-m) working group dell’ European Renal Association (ERA-EDTA)
- Clinical Coordinator for the LUST Study (Studio Multicentrico dei Centri d’ Eccellenza Europei)
- Componente della Commissione di selezione dei lavori scientifici del Congresso annuale della European Renal Association dal 1999
- Componente del Programma Nazionale di Educazione Medica Continua della Società Italiana di Nefrologia (SIN) (2010)
- Coordinatore nazionale delle Linee guida per il settore Ipertensione in dialisi della Società Italiana di Nefrologia (2011)
- Componente del comitato scientifico del Congresso internazionale ERA-EDTA di Istanbul Maggio 2013
- Membro del consiglio direttivo nazionale della Società Italiana di Nefrologia e Cardiologia (SINCARD) (2010)
- Componente della commissione nazionale di ricerca promossa dalla Società Italiana di Nefrologia (SIN) con l’Università Bocconi di Milano (progetto CERGAS), su designazione dell’allora presidente della SIN, prof Antonio Dal Canton. La commissione aveva l’obiettivo di effettuare un’indagine conoscitiva di carattere demoscopico relativa alle prospettive organizzative e strategiche per la Nefrologia in Italia (2009-2010)
- Componente del Comitato Scientifico del congresso nazionale della Società Nazionale di Nefrologia (SIN) (2009 -2011)
- Coordinatrice dell’“Annual Course of Nephrology, Dialysis and Transplantation for Nurses” presso l’Unità Operativa di Dialisi e Trapianto dell’ OO RR di Reggio Calabria (ECM, 25 ore)
- Socio della Società Italiana di Nefrologia
- Socio della Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa
- Socio dell’European Renal Association (ERA-EDTA), FERA
- Socio dell’European Society of Hypertension (ESH)
- Socio American Society of Nephrology (ASN)

Responsabilità editoriali
- Associate Editor of NDT dal Gennaio 2013 a tutt’oggi
- Editor in Chief del Journal of Nephrology, organo ufficiale in lingua inglese della Società Italiana di Nefrologia (2006-2013). Durante la Responsabilità Editoriale della dr.ssa Mallamaci l’impact factor del Journal of Nephrology è raddoppiato
- Subject Editor (Epidemiology and Hypertension), Nephrology Dialysis and Transplantation Educational
- Editor in Chief del Giornale Italiano di Nefrologia, organo ufficiale in lingua italiana della della Società Italiana di Nefrologia (2003-2006)
- Editorial Board member di Minerva Medica
- Editorial Board member del giornale in lingua inglese della Turkish Society of Nephrology
- Editorial Board member del giornale in lingua inglese della Portuguese Society of Nephrology
- Assistant Editor del Journal of Nephrology (2000-2003)
- Editorial Board Member Journal of Nephrology (2000-2006)
e altri ancora

Collaborazioni
ERA–EDTA Registry (Amsterdam, Olanda), Department of Medical Informatics, Academic Medical Center  (Amsterdam, Olanda);); Società Italiana di Nefrologia (gruppo di studio sull’esercizio fisico);  Istituto di Fisiologia Clinica del CNR di Pisa;  Clinical Pharmacology Unit, Department of Pharmacology, University Hospital Hamburg-Eppendorf, Germany; Centri/Unità Operative di Nefrologia partecipanti al progetto MAURO, centri partecipanti al progetto NephroQUEST; SysKID, EURECA-m e LUST, Department of Medicine, Division of Nephrology, University of Calgary, Canada; Department of Internal Medicine, Department of Epidemiology, Erasmus MC of Rotterdam, The Netherlands.

Premi e riconoscimenti
- 8 marzo 2016: Premio Anassilaos Mimosa 2016 – XXI Edizione - “Una vita per la Medicina”, Reggio Calabria.
- 6-8 aprile 2016: X Conferencia International “Hipertension y Rinon”. Hipertension y Riesgo Vascular asociado a la enfermedad renal”. Insigna de honor de la Conferencia por sus aportacianes cientificas y apoyo a la conferencia. Madrid (Spagna).
- Nell’anno 2016 la Prof.ssa Francesca Mallamaci è stata annoverata tra le 100 donne “eccellenti” selezionate dall'iniziativa “100 donne contro gli stereotipi” (http://100esperte.it/). L'iniziativa è ideata e promossa dall’Osservatorio di Pavia e dall’associazione di Giornaliste GiULiA, con la partecipazione tecnica del centro GENDERS dell’Università degli Studi di Milano e Wikimedia, in collaborazione con la Fondazione Bracco e con il sostegno della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea; ha inoltre avuto il patrocinio della RAI Radiotelevisione Italiana, del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti e della Consigliera Nazionale di Parità istituita presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.
- 14-16 maggio 2014: II Seminario Osteoporosi e Alterazioni del Metabolismo Minerale Osseo nella malattia renale cronica. 1° Premio Donna e Ricerca “Elena Lucrezia Cornaro” – Padova.
- Numerosi abstract (almeno 15) di cui la dr.ssa Mallamaci è stata autrice co-autrice sono stati premiati a congressi nazionali ed internazionali come l’European Renal Association (ERA-EDTA) e il congresso della Società Americana di Nefrologia.